loghi 1.jpg
logoBIG.png

Qui puoi conoscere tutti gli artisti de "IL FORTE DEGLI ARTISTI 2021"

 
MEREDITH.JPG

Meredith Airò Farulla

Attrice

Si diploma nel 2016 all’Accademia Teatrale Veneta. Approfondisce lo studio della Commedia dell’Arte e il lavoro sulla parola. Nel 2017 è in Delirio a due di Eugène Ionesco, diretto da Sandra Mangini al Teatro Ca’ Foscari di Venezia. Nello stesso anno è in Chronos Paradoksos, lettura teatrale da un libretto di Gianfranco de Bosio, con la regia di Nicoletta Maragno. Nel 2018 lavora per La Tragedia di Claudio M, spettacolo di opera contemporanea e teatro, diretto da Nynke van den Bergh, da un libretto di Johannes Boer, con musiche di Monteverdi, Gagliano, Gastoldi e un collettivo di compositori contemporanei. L'opera è stata presentata in una tournée tra Paesi Bassi e Danimarca. Nel 2019 lavora al Teatro La Fenice di Venezia ne Il Visitatore, scritto da Marco Gnaccolini e Andrea Pennacchi e diretto da Michele Modesto Casarin. Sempre nel 2019 partecipa con la Compagnia Giovani del Teatro Stabile del Veneto allo spettacolo Arlecchino e l’anello magico diretto da Marco Zoppello. Dal 2018 affianca Paola Bigatto nella formazione degli allievi dell’Accademia C. Goldoni.

BARDELONI 03.jpg

Annapaola Bardeloni

Attrice / Regista / Didatta / Drammaturga

Diplomata alla Scuola di Recitazione del TEATRO STABILE di GENOVA ha poi studiato con Dario Fo, Ko Murobushi, Eugenio Barba, R. Hibraim.

Negli ultimi anni divide la sua attività tra Europa e Sud America.

In teatro ha lavorato come attrice con, fra gli altri, Paolo Magelli, Marco Sciaccaluga, Franco Branciaroli, Giorgio Gallione, Luca Barbareschi, Paola Bigatto, Laura Sicignano, Lino Spadaro, Massimo Venturiello, Renzo Sicco, Giovanni Boni, Wung Ho, Alwui Guna, Mario Jorio, Fernando Saez Garcìa, Josè Luis Ardissone, Omar Ottomani, Shel Shapiro

Dal 2011 è in scena come protagonista (in versione sia italiana che spagnola) dello spettacolo VIVA LA VIDA di Pino Cacucci su Frida Kahlo che, dopo il debutto al Festival delle colline torinesi è ancora in tournèe in Italia e all'estero nei Paesi di lingua spagnola (Spagna, Messico, Guatemala, Ecuador, Colombia, Paraguay, Cile, Argentina, Uruguay e Portogallo).

Negli ultimi anni è stata anche protagonista dei monologhi SCINTILLE e LA DUCHESSA di Galliera con la Regia di Laura Sicignano, MAS DE MIL JUEVES prodotto da Assemblea teatro.

Dal 2002 produce ed interpreta spettacoli di "Teatro – canzone" e monologhi con la Compagnia indipendente TRABATEATRO di cui è fondatrice insieme ai musicisti Nicola Calcagno e Stefan Gandolfo.

Svolge attività didattica in Italia e all'estero.

Dal 2000 al 2007 è stata membro del corpo insegnante presso “Academy Modern Dance and Theatre Animateur Scheme” di Hong Kong, Sutrama Dance School di Kuala Lumpur, Pujadravi’s School di Bangkok.

Ha collaborato con la Universidad de Teatro de Chile (CEAU Chile) di Santiago, la Universidad Nacional de Colombia - sede Bogotà - e con gli Istituti italiani di Lima, Montevideo, Quito, Barcellona, Buenos Aires con seminari, Laboratori e lezioni-spettacolo.

Partecipa a vari Festival Internazionali in Spagna, Portogallo, Venezuela, Argentina, Uruguay, Colombia, Paraguay, Guatemala, Messico, Cile, Ecuador tenendo anche laboratori teatrali nelle varie università ad indirizzo artistico e collaborando alla drammaturgia e messa in scena di testi italiani tradotti in spagnolo.

Tra il 1989 e il 1992 ha svolto attività televisiva e radiofonica su Raidue, Telemontecarlo e Televisione Svizzera Italiana lavorando, fra gli altri, con Luciano Rispoli, Alessandro Cane, Riccardo Donna, Mario Cajano, Andrea Occhipinti, Lino Capolicchio, Alfredo Angeli.

Ha svolto attività radiofonica su Radiouno e Radiodue con , fra gli altri, Marcello Casco, Michele Guardì, Fabrizio Frizzi, Gino Bramieri, Leo Gullotta, Gianni Agus.

Ha tradotto e/o adattato testi dallo spagnolo.

E' autrice e traduttrice di vari testi in italiano e spagnolo rappresentati sia in Italia che Sud America.

6 CASALES.jpg

Beppe Casales

Attore

Beppe Casales lavora come attore professionista dal 1998. Ha lavorato tra gli altri con Toni Servillo, Anna Bonaiuto, Michela Cescon e Mirko Artuso. Dagli anni 2000 la sua ricerca artistica si concentra sul teatro di narrazione, un teatro popolare. Seguendo una continua ricerca di un linguaggio originale ha messo in scena “Salud”, “Einstein aveva ragione”, “Appunti per la rivoluzione”, “La spremuta - Rosarno, migranti, 'ndrangheta” (selezionato per il Torino Fringe Festival 2013 e vince il premio “LiNUTILE del teatro” 2013, ottenendo un eccezionale successo di critica e di pubblico), "L'albero storto - una storia di trincea", "Welcome" (patrocinato da Amnesty International Italia) e "Nazieuropa" (vincitore di Theatrical Mass 2019). Ha fatto parte di “CRISI, laboratorio di scrittura permanente” a cura di Fausto Paravidino, progetto del Teatro Valle Occupato.

LAMPONI (2).jpeg

Irene Lamponi

Attrice / Autrice

Nel 2009 si diploma alla scuola triennale del Teatro l'Avogaria di Venezia e consegue la laurea triennale in lettere all'Università Cà Foscari di Venezia. Sempre nello stesso anno si trasferisce a Genova dove tutt'ora risiede.

All'attività di attrice affianca quella di autrice. Nel 2010 scrive il suo primo monologo, "La pace denunciata", insieme allo scrittore Ilya Leonard Pfeiffer, scrittore, vincitore del premio Libris Prize 2018 e candidato al Premio Strega Europeo. Con questo monologo, di cui è anche interprete, fa più di un centinaio di repliche in Italia e due tournée estere, in Olanda (2011) e in Belgio (2012), all'interno del Festival Saint'Amour.

Nel 2013 scrive insieme a Beppe Casales, "Il grande salto" in cui è presente anche come attrice. Lo spettacolo viene scelto dal Festival della Scienza di Genova per un progetto di 3 mesi in Cina.

Lavora come attrice con il Teatro Stabile del Veneto e collabora con il Teatro della Tosse di Genova.

Istaura negli anni un fitto rapporto con il territorio genovese, creando sinergie con enti, spazi e associazioni. Da un paio di anni collabora con il "Festival Suq" di Genova sia nell'organizzazione, che come attrice e drammaturga.

Da qualche mese è entrata a far parte del Circolo Culturale a Cornigliano, "IL CANE". Al momento conduce un programma radio su GMG che unisce testi teatrali a musica punk, ed è impegnata nella stesura del un testo della nuova produzione del Teatro della Tosse per teatro ragazzi.

orlando (2).jpeg

Orlando Manfredi

Cantautore / Attore /Autore

Con il debutto discografico Intimo rock (2010) si esibisce in apertura di artisti come Afterhours, Paolo Benvegnù, Marco Parente, Perturbazione, Woodpigeon (CA).
Collabora con Subsonica e Gatto Ciliegia vs il Grande Freddo alla realizzazione della colonna sonora originale del film La scoperta dell’alba di Susanna Nicchiarelli, con Sergio Rubini e Margherita Buy.
Viene invitato al Pavese Festival con il recital originale Un posto per volare. Opera lieve per Tenco e Pavese (Santibriganti Teatro), scritto e interpretato con Luca Occelli.
Idea e sviluppa From Orlando to Santiago, progetto artistico “on the road” con cui racconta la Crisi Globale dal punto di vista di chi cammina, attraverso un blog di viaggio, un disco di canzoni originali, uno spettacolo concerto, un libro e una TED conference.
Scrive per anni le “divagazioni cantautorali a piedi” per la rivista on line “Greenews”.
L’ultimo progetto Storifilìa (2019) pone al centro la “proprietà narrativa” della canzone ed è co-prodotto dal prestigioso FolkClub.
Ha scritto canzoni, testi teatrali e il libro Il Cantautore va a Santiago (2017, Fusta editore).
Tra i numerosi premi ottiene, recentemente, il Premio Borgate dal Vivo.

moselli.jpeg

Barbara Moselli

Attrice

Si diploma alla Scuola del Teatro Nazionale di Genova nel 2005 e collabora con lo stesso in numerose produzioni. Affianca attori come Mariangela Melato, Eros Pagni, Ugo Pagliai, Ugo Dighero, Tullio Solenghi.

Lavora con Fausto Paravidino, Luca Ronconi, Marco Sciaccaluga, Giorgio Gallione, Laura Sicignano e tanti altri...

Fonda con altri 5 attori diplomati al Teatro Nazionale di Genova la Compagnia teatrale NIM neuroni in movimento

Scrive e interpreta “La mamma più forte del mondo” e vince il Bando GAME indetto dal Teatro Stabile delle Marche

Scrive e interpreta “Le donne baciano meglio”, spettacolo finalista al Premio Calandra Teatro e Semifinalista al Bando IN BOX

ombrato (2).jpeg

Federica Ombrato

Attrice

Si diploma attrice all'Accademia d'Arte Drammatica Nico Pepe di Udine dopo aver studiato drammaturgia alla Civica Accademia Paolo Grassi di Milano.

Dal 2011 si perfeziona con Serena Sinigaglia e lavora su testi classici e contemporanei diretta da C. De Maglio, C. Rifici, L. Lidi, M. Maccieri, A. Ruozzi, M. Nappo, G. Dall’Aglio.

Dal 2015 collabora con MaMiMò – Teatro Piccolo Orologio ed è attrice in Nessuna pietà per l’arbitro di E. Aldrovandi vincitore del Premio museo Cervi e finalista In-Box 2018.

Diretta poi da G. Cărbunariu per Work in progress - spettacolo sui diritti dei lavoratori di produzione E.R.T replica in Italia e all’estero. Nel 2019 vince il Bando Thinkbig col progetto Parma che sogna e fonda OUTSPOKEN con la quale produce il corto Quando le sirene smettono di cantare. Nello stesso anno si specializza al corso Casa degli Artisti - Teatro Due di Parma ed è diretta da Marco Bellocchio nel cortometraggio Se posso permettermi prodotto da Kavac film. 

Attualmente sta lavorando come direttrice artistica e interprete alla serie originale “The Mermaids” distribuita da Storytel che debutterà quest’estate.

WhatsApp Image 2021-06-14 at 21.48.48 (3).jpeg

Simone Peretti

Performer

Classe 1981, durante gli studi in ambito pedagogico comincia ad interessarsi alla giocoleria ed al circo, utilizzandolo come strumento ludico educativo in vari contesti. Parallelamente sviluppa un percorso da performer, che lo vede impegnato in spettacoli prevalentemente di giocoleria e danza col fuoco, e animazioni itineranti sui trampoli, in piazze ed eventi, il tutto con una buona dose di improvvisazione. Sconfina a volte nel teatro, soprattutto fisico, nell'espressione corporea. Adora lavorare con il corpo ed i suoi disequilibri (forse perché è uno squilibrato?).

enrico pittaluga_uni43.53.jpg

Enrico Pittaluga

Attore

Nato a Genova il 9 agosto 1986.
Si è diplomato nel 2011 come attore alla Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi di Milano. Nel 2013 ha fondato il collettivo artistico Generazione Disagio, che crea spettacoli originali e performance su tutto il territorio nazionale, collaborando con realtà come Proxima Res diretta da Tindaro Granata, il Festival Trasparenze di Modena, il Teatro della Tosse di Genova e Zona K di Milano con i Rimini Protokoll.
Ha lavorato nei maggiori teatri nazionali diretto da registi quali Carmelo Rifici, Dario Fo e Davide Livermore.
Recita anche in cinema, fiction Rai e per gli autori de La Buoncostume in serie quali L'Età dell'oro, Involontaria e Klondike.
Tiene laboratori di recitazione, storytelling e scrittura e lavora anche come presentatore di eventi, poetry slam e come speaker radio.

GRAZIANO SIRRESSI_6.jpg

Graziano Siressi

Attore

Nato a Bari nel 1986.
Si è diplomato nel 2011 come attore alla Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi di Milano. Le prime esperienze da professionista lo vedono coinvolto come attore in “Franco Quinto - Commedia di una
Banca” per la regia di Lorenzo Loris e produzione Teatro Stabile delle Marche (2012); in “Molto rumore per
nulla” per la regia di Riccardo Mallus e produzione Teatro dei Gordi (2012); ne “Il misantropo” per la regia di Antonio Mingarelli e produzione Amat (2013).
Lavora come figurante nell’opera “Aida” (Ed. 2014), per la regia di Franco Zeffirelli, in scena presso il Teatro alla Scala di Milano.
Nel 2013 fonda, insieme ad alcuni compagni di accademia e di vita, il collettivo artistico “Generazione Disagio”, ricoprendo il ruolo di autore e attore in diversi spettacoli.

Nel 2014 prende parte al progetto “Identità Milano”, spettacolo itinerante per le piazze della città di Milano
prodotto da Fondazione Milano e Triennale di Milano. 

Affianca Dario Fo nello spettacolo “La figlia del Papa”.
In tv lavora come attore al fianco di Maurizio Crozza in “Crozza nel paese delle meraviglie”, in onda su La7 dal 2013 al 2015.
Dal 2016 collabora con la Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse.

Collabora, tra il 2017 e il 2018, con la startup culturale Tournée da bar, che porta i grandi classici di Shakespearein bar e locali italiani.

marco4.jpg

Marco Taddei

Attore / Drammaturgo / Regista

Dal 2002 al 2005 studia come attore al Teatro Stabile di Genova e nello stesso periodo fonda la NIM – Neuroni in Movimento, compagnia teatrale che concentra la sua produzione sul teatro contemporaneo italiano e inglese.
Insieme alla Compagnia NIM mette in scena Il pergolato di tigli di Connor Mcpherson, Iris e La signora Baba e il suo servo Ruba dei quali è autore, Bollocks! di Lee Hall, Orphans di Dennis Kelly e La mamma più forte del mondo di Barbara Moselli. La compagnia NIM collabora con i Teatri Stabili di Genova e della Marche.
Tra il 2005 e il 2017 come attore lavora con registi del calibro di Fausto Paravidino, Valerio Binasco, Juri Ferrini, Carlo Orlando, Cristina Pezzoli e Paolo Rossi.
Nel 2008 scrive Officina mia prodotto dal Teatro Stabile di Genova per la rassegna di teatro contemporaneo internazionale. Nel 2010 con La signora Baba e il suo servo Ruba vince il bando Ndn – Network Drammaturgia Nuova del Teatro Inverso di Brescia. Tra il 2010 e il 2012 lavora come autore per il Teatro Cambusa di Locarno (Svizzera), scrive Le vicissitudini del giovane A finalista del premio DARST per la nuova drammaturgia (Trieste) e adatta il testo letterario Il più grande uomo scimmia del pleistocene (The Evolution Man) di Roy Lewis. Nel 2015 scrive La palla rossa e ne cura la regia prodotto da Cambusateatro vincitore del Premio Sipario 2017.
Nel 2013 entra a far parte del progetto Crisi, laboratorio di drammaturgia condotto da Fausto Paravidino presso il Teatro Valle Occupato di Roma e scrive Via della Maddalena.
Nel 2010 traduce Fortuna e sfortuna di un nome (Dicha y desdicha de un nombre) di Calderon de la Barca per il Teatro Stabile di Genova.
REGISTA delle messinscene di suoi testi La Signora Baba e il suo servo Ruba, Favola dell'amore perfetto. Nel 2014 cura la regia del testo Una coppia di poveri rumeni che parlano polacco di Dorota Maslowska, prodotto dal Teatro Stabile di Genova. Cura negli anni successivi altre regie con i testi: "La palla rossa" (cambusateatro), "A est di Berlino" (Teatro Valle Occupato), "La terra degli uomini-toro" (compagnia NIM), "Le donne baciano meglio" (Teatro della Tosse)

raffaella.JPG

Raffaella Tagliabue

Attrice

Diplomata alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova.

E’ stata allieva e attrice di Jurij Alschitz.

Dal 2002 fa parte di Narramondo Teatro. E’ autrice e interprete di “Appesa a un filo”, “Por la vida”, cura le regie di “A.V. Storia di una Brava Ragazza” (premio Tuttoteatro.com), e di “Dieci” (premio Calandra 2014 - Miglior Regia) e partecipa, come attrice, a numerose altre produzioni.

Dal 2005 cura laboratori di formazione per bambini, ragazzi e adulti per i quali si occupa anche della composizione o rielaborazione drammaturgica.

Lavora per diversi teatri-compagnie tra cui: Stabile di Genova, Stabile di Torino, Teatro di Roma, Teatro della Tosse, Teatro Due di Parma, Istituto di cultura italiana di San Pietroburgo.

Collabora con numerosi registi teatrali di fama nazionale e internazionale tra cui: Carmelo Rifici, Laura Sicignano, Giampiero Rappa, Carlo orlando, Jurij Alschitz, Corrado D’Elia, Jurij Ferrini.

Dal 2013 al 2018 ha fatto parte della Direzione Artistica dell’Altrove-Teatro della Maddalena di Genova.

Per la tv e video il real-film “Il Protagonista” e la fiction “48 ore” e il corto “Stranamore”

Chiara Tessiore primo piano.jpg

Chiara Tessiore

Attrice / Regista / Drammaturga

Attrice, regista e drammaturga diplomata nel 2011 presso l’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine. Continua la sua formazione con Jean-paul Denizon (storico attore ed assistente alla regia di Peter Brook), Renata Molinari, Paola Bigatto, Ambra D'Amico, Giuliana Musso, Massimiliano Civica,
Valerio Binasco, specializzandosi nel teatro di parola e narrazione. Nel 2020 si specializza come formatrice teatrale con Modello Te.S.eO, Accademia Teatrale Veneta e Teatro Stabile del Veneto.
Autrice e interprete di numerosi spettacoli tra i quali : "Cara Virginia" (FINALISTA premio Carlo Annoni 2021; VINCITORE "Casa con vista Fringe"2019 di Torino Fringe Festival\FondazioneTRG Onlus e “Maldipalco2019” di Tangram Teatro\TPE_Teatro Piemonte Europa), “Occhi Nudi” (2014), “La
Mosca_almeno un milione di scale” (FINALISTA Premio Anteprima Festival Collinarea 2013).
Dal 2012 è attrice di Assemblea Teatro_Centro di Produzione Teatrale di Torino.
Dal 2014 è parte di Associazione Baba Jaga in qualità di formatrice teatrale, regista, attrice, drammaturga e direttrice artistica del Teatro delle Udienze di Finale Ligure (SV).
Collabora e ha collaborato con: Teatro alla Scala di Milano, ROF di Pesaro, Teatro Comunale di Bologna; Teatro Cargo di Genova; Centro Asteria di Milano; Trabateatro_Compagnia Teatrale Indipendente, Savona; O.P.S, Officina Per la Scena, Torino; Onda Larsen, Torino e altre realtà nazionali indipendenti.

lia tomatis.jpg

Lia Tomatis

Attrice 

Classe 1983, è attrice, regista e drammaturga laureata al DAMS di Torino. È la Presidente della compagnia torinese ONDA LARSEN e Vicepresidente del Torino Fringe Festival.

All’interno della compagnia Onda Larsen scrive buona parte degli spettacoli, lavora come attrice e organizzatrice. L’ultimo suo progetto ha vinto il bando “Per chi crea” promosso da Mibact e SIAE. Ha inoltre lavorato con moltissimi registi sia come attrice che come aiuto regia. Tra i tanti: Beppe Navello, Ugo Gregoretti, Gigi Proietti, Emiliano Bronzino, Andrea Baracco, Andrea Borini, Alberto Oliva, Jurij Ferrini, Piero Maccarinelli, Miryam Tanant, Robert Talarczyk. Lavora anche come mimo nell’opera “Il Turco in Italia”, regia di Davide Livermore (al Rossini Opera Festival, Pesaro) e nel 2018 è nella “Tosca” che apre la stagione del Teatro della Scala di Milano, regia di Davide Livermore. Nel 2020, inoltre, fa parte del progetto ARGO del Teatro Stabile di Torino. Al cinema, nel 2013, vince il premio come miglior attrice protagonista al “Colorado Film Awards” negli Stati Uniti per il cortometraggio “Mekane” di Carlo Perassi.

ZANOBBIO (2).JPG

Sara Zanobbio

Attrice 

Diplomata alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, ha recitato sotto la guida di grandi registi come Massimo Castri, Paolo Magelli, Stefano De Luca e Guido de Monticelli. Al teatro affianca da sempre la musica e contamina le sue performance con il canto e la danza. È autrice e attrice di spettacoli di teatro e musicali con particolare attenzione alle tematiche sociali. Nel 2016 fonda Associazione Culturale InDialogo in provincia di Milano, con la quale promuove la diffusione della cultura in spazi non convenzionali e propone corsi e percorsi di avvicinamento all’arte. Ideatrice e direttrice artistica della rassegna Riva Baciata, teatro e musica in riva al mare, che dal 2019 arricchisce il panorama artistico estivo di Finale Ligure. Dal 2018 è docente di recitazione presso Le Scuole del Teatro Sociale di Como.