Percorso Museale

Il percorso del Museo è articolato in diverse postazioni che permettono al visitatore di esplorare gli ampi locali un tempo sede del Tribunale mandamentale (cui erano correlate le carceri di Finalborgo), della Pretura e del Giudice di Pace.

Grazie ad allestimenti e installazioni arte, storia e aspetti poco noti della vita quotidiana dell’ex Marchesato del Finale riemergono dalle nebbie del passato per sottolineare come l’evoluzione del Palazzo sia l’esempio più importante e visibile delle mutazioni sociali di un intero territorio.

Le sale del Museo sono inserite negli spazi dati in gestione ad Associazione Baba Jaga nei quali si sviluppano progetti sociali e culturali in sinergia con altre associazioni del territorio e si organizza la stagione teatrale del

 il Teatro delle Udienze (nell’ex sala delle udienze del Tribunale) .

Non si tratta quindi di un "Museo" canonico ma un curioso esempio di riqualificazione in ambito culturale che tiene conto sia dell’importanza del Palazzo che delle esigenze delle associazioni operanti sul territorio, in un’ottica di sinergia e collaborazione che permetta di godere appieno degli spazi.

  • SALA 1

Il Palazzo e la sua storia: architettura e vicende dell’edificio più importante della Capitale del Marchesato del Finale. Dal 1311 al 2013 settecento anni di storia fatta di cronache giudiziarie, statue, affreschi e aneddoti, passando per il regime feudale, il governatorato spagnolo e genovese, fino al recente utilizzo tribunalizio.

1/5
  • SALA 2

Finalborgo città carceraria: dal 1864 al 1965 le galere hanno rappresentato uno dei principali mezzi di sostentamento della comunità locale. Il Bagno Penale fu anche reclusorio politico tra i più utilizzati nella Penisola.

L’ufficio del Pretore: il Pretore d’Assalto è una delle più interessanti figure della recente storia italiana (anni Settanta-Ottanta) caratterizzata da stravolgimenti sociali, antropologici e ambientali di primaria importanza per comprendere il mondo in cui viviamo oggi.

1/7
  • SALA 3

Il brigantaggio: in questa sala il fil rouge che unisce i vari atti criminali è costituito dal fenomeno del brigantaggio e del banditismo, vera emergenza tra XVII e XVIII secolo lungo le vie di comunicazioni con l’entroterra, mulattiere su cui viaggiavano merci preziose come sale e minerali ferrosi. Il fenomeno del brigantaggio pre-unitario, caratterizzato da bande di ladri e spietati assassini dediti al furto, un aspetto poco studiato nel panorama nazionale, nel Finalese è del tutto inedito.

1/6
  • IL GABINETTO DELLE MERAVIGLIE

di Giorgio Gallesio

Per omaggiare la figura di Giorgio Gallesio, e l’importanza dei suoi esperimenti scientifici, è nato il “Gabinetto delle meraviglie di Gallesio”, un’installazione dedicata ai più piccoli che consente di scoprire come avvenissero gli esperimenti che il giureconsulto finalese intraprendeva.

1/5

Teatro delle Udienze

Piazza del Tribunale 11

Finale Ligure, SV

tel 351 5699339

  • YouTube
  • Instagram
  • Facebook
download.jpg
logo palazzo tribunale colori.jpg
ES_CSP_logo 2020_RGB_Orizzontale Positiv
finale c2 - Copia.jpg